Project Description

Dettagli del progetto

Cliente:
Delegazione dell’Unione europea in Bosnia ed Erzegovina

Paese
Bosnia ed Erzegovina

Ambito di attività:
Infrastrutture di trasporto

Servizi:
Studi di pianificazione generale e di fattibilità

Progettazione ingegneristica

Preparazione degli studi preliminari e progettazione per il miglioramento della “SEETO Route 2a”: Lasva – Jajce – Ugar (IEBL) – Banja Luka – Banja Luka Bypass

Il progetto mirava al miglioramento e alla ricostruzione delle strade primarie (M5 e M16) La’va-Jajec-Ugar (Inter Entity Boundary Line)-Banja Luka – Banja Luka Bypass, con una lunghezza totale di 198 km, tutte parte della rete stradale “SEETO Route 2a”.

Il progetto è stato suddiviso in due componenti:

  1. Componente 1 – La’va-Jajec-Ugar (Inter Entity Boundary Line) (114 km);
  2. Componente 2 – Ugar (IEBL) – Banja Luka – Banja Luka Bypass(84 km).

Il programma per il miglioramento/ricostruzione delle strade primarie comprendeva:

  • ampliamento, recupero o ricostruzione degli elementi critici dell’allineamento stradale;
  • ricostruzione/recupero della pavimentazione, compresa la ricostruzione/recupero di drenaggi stradali, cordoli, spalle, segnaletica, marciapiedi;
  • recupero/ ricostruzione delle strutture stradali (compresi ponti, viadotti e gallerie);
  • costruzione di un profilo parziale o completo dei nuovi allineamenti stradali e/o delle strutture stradali (compresi ponti, viadotti e gallerie).

I risultati specifici ottenuti da IRD Engineering includono:

  • preparazione di una relazione tecnica sull’attuale stato della strada, espressa attraverso gli indicatori relativi agli elementi stradali specifici;
  • analisi e identificazione degli elementi oggetto di esame nello studio di fattibilità;
  • soluzioni preliminari/progettazione concettuale con studi di supporto che hanno portato alla prima fase di sviluppo di una serie di varianti della progettazione concettuale (almeno 5 varianti per ogni sezione-sottosezione) per migliorare la strada esistente e le relative strutture;
  • nella seconda fase, analizzando le soluzioni preliminari e comparandole con le metodologie standard, sono state selezionate e poi elaborate due soluzioni preliminari per la seguente fase di progettazione;
  • studio tecnico;
  • studio del traffico e analisi “multi-criterio”;
  • valutazione preliminare dell’impatto ambientale per ciascuna delle sezioni;
  • piano di gestione ambientale, per ciascuna delle sezioni;
  • valutazione d’impatto socio-economico preliminare per il miglioramento/ricostruzione della strada,
  • realizzazione dei documenti per la gare di fornitura della progettazione preliminare e principale.